Bio

ITA

Alessandro Rossi, classe 1989, è considerato uno dei batteristi più talentuosi ed eclettici dell’attuale scena del jazz. Inizia a suonare la batteria a sei anni; studia percussioni al conservatorio di Milano per poi laurearsi con il massimo dei voti in “Batteria e Percussioni Jazz” al conservatorio di Como. Nel 2014 Siena Jazz gli assegna la borsa di studio per partecipare alla I.A.S.J., masterclass internazionale di jazz diretta da Dave Liebman, svoltasi l’anno successivo (2015) a Lisbona. Primo nella graduatoria nazionale istituita dai conservatori italiani, è stato il batterista della ONJGT (Orchestra Nazionale Giovani Talenti del Jazz Italiano) diretta da Paolo Damiani, con la quale ha collaborato con Enrico Rava e Rosario Giuliani. Nell’estate del 2018 vince il primo premio al concorso “Tomorrow’s Jazz” promosso da Veneto Jazz, che gli permette di esibirsi al prestigioso “Dizzy’s Coca Cola – Jazz at Lincoln Center” di New York. Nel 2016 forma EM4NCIPATION. Il progetto nasce da una comune ricerca stilistica e musicale tra Alessandro Rossi, Andrea Lombardini, Massimiliano Milesi e Massimo Imperatore. Il background dei singoli musicisti si fonde immediatamente in un’idea artistica comune che si traduce in una personalità incisiva, un suono accattivante e una forte presenza live. Nel 2017 la band pubblica il primo disco, Emancipation (Cam Jazz) e inizia un percorso che dai piccoli club italiani arriva fino ai festival più importanti in Italia e all’estero. EM4NCIPATION segna nel 2019 la svolta con la collaborazione con Yah Supreme, rapper e artista di Brooklyn, che anticipa un nuovo album in uscita nei primi mesi del 2020. Sideman molto attivo, ha suonato con Roberto Cecchetto, Andrea Dulbecco, Riccardo Fioravanti, Marco Micheli, Danilo Gallo, Fulvio Sigurtà, Bebo Ferra, Filippo Vignato, Gianluca Di Ienno, Fausto Beccalossi, Cristiano Arcelli, Danilo Gallo, Simona Severini, Andrea Lombardini, Malika Ayane, Roberto Rossi, Tino Tracanna, Massimiliano Milesi, Giulio Corini, Matteo Bortone, Max Petersen e molti altri. Importante è la collaborazione con Giovanni Falzone, con il quale condivide diversi progetti tra cui un duo tromba/batteria ed elettronica. Con Falzone ha registrato gli ultimi tre album a nome del trombettista tra Pianeti Affini (5et – Cam Jazz), Woodstock One Day More (Border Trio), L’albero delle Fate (4et – Auditorium Parco della Musica).

 

ENG

Alessandro Rossi, born in 1989, is considered one of the most talented and versatile drummer in the current jazz scene. He started playing the drums at six years old, later studied percussion at Milan’s conservatory and graduated with top marks in “Drums and jazz percussion” at Como’s conservatory. In 2014 he was awarded a scholarship by Siena Jazz to take part in IASJ, an international jazz masterclass directed by Dave Liebman, which took place the year after (2015) in Lisbon. First classified in the national rankings established by italian conservatories, he played the drums in ONJGT (National orchestra Italian’s jazz young talents) directed by Paolo Damiani, where he worked together with Enrico Rava and Rosario Giuliani. He wons first price at “Tomorrow’s Jazz” contest at “Teatro La Fenice” in Venice. In 2016 he formed EM4NCIPATION. The project was born from common purposes in stylistic and musical research between Alessandro Rossi, Andrea Lombardini, Massimiliano Milesi and Massimo Imperatore. In 2017 the band released its debut album Emancipation (Cam Jazz) which skyrocketed them from smaller italian venues to festivals in Italy and abroad. The involvement with Brooklyn based rapper and artist Yah Supreme in 2019 marked a turning point for EM4NCIPATION as a band. Alessandro is also a very activity sideman. In the last 10 years  he’s performing in many countries including Europe, U.S.A, Canada, China and Japan.

 

Commenti chiusi